l'Italia segue le peripezie dei suoi italiani più illustri

È buffo vedere come i due fronti più caldi dell'estate (evasione fiscale e gli scandali di Berlusconi) siano nati da liti ereditarie delle due figure imprenditoriali (e non solo) più importanti ed influenti dell'ultimo secolo.

 Non voglio certo dire che l'Italia sia allo sbando per questi motivi, ma sarei curioso di sapere se una lite ereditaria in casa Gates o Kennedy avrebbe gli stessi strascichi che stanno avendo in Italia queste due storie.

 Altra buffa relazione è che in entrambi i casi la causa scatenante sembrano essere due eleganti signore che per difendere la relativa prole hanno agito con molta ingenuità, soprattutto pensando di utilizzare la stampa a loro favore.

 Credo che la vera lezione che se ne può trarre è che la gestione della comunicazione, oggigiorno, è una della cose più delicate in un momento di crisi, perché le informazioni viaggiano ad una tale velocità che non puoi mai prevedere chi e come reagirà.

 Certo è che alla fine della propria vita chi ha costruito tali e tante fortune soffre non poco a pensarle spolpate tra figli spesso inadeguati a tanta responsabilità, magari cresciuti all'ombra del continuo confronto con un padre fuori dall'ordinario. Ecco allora lo spirito del padre che sceglie di dare continuità, sacrficando alcuni figli in favore di una ripartizione non omogenea ("sacrificando" è una parola grossa ovviamente, visti i milioni di euro di cui i "poveretti" dovranno accontentarsi). Di contraltare lo spirito della madre, fondato sull'eguaglianza, per la quale ogni figlio deve essere tutelato.

 C'è un detto che dice: accanto ad un grande uomo c'è sempre una grande donna. E sul significato di "grande donna" si potrebbe parlare a lungo.

 Magari è proprio di questo che l'Italia avrebbe bisogno al giorno d'oggi: meno spazio alla "signora" D'Addario ed un ruolo più coerente alle grandi donne di questo paese.

 Andrea Denaro
-------------------------------------
http://www.google.com/profiles/Andrea.Denaro

 Sent by iPhone