L'affare di Boffo è un favore di Berlusconi a (certa) Chiesa Cattolica

Non vorrei parlare di politica in questo blog, ma la bagarre di questi giorni mi stimola troppo!!!

Leggendo l'unica fonte affidabile di notizie in Italia (Dagospia) e le dichiarazioni di Grillini in merito, mi sono convinto di come tutta questa faccenda debba essere letta in una chiave completamente diversa.

Ci sono delle correnti che si stanno scontrando all'interno del Vaticano, forse ancora postumi dell'arrivo del nuovo Papa, le cui linee politiche si dice siano in forte contrasto con quelle di Giovanni Paolo II. Negli ultimi tempi il rapporto Chiesa / Governo era sicuramente teso e Berlusconi ha offerto la penna di Feltri per togliere dalla scena un personaggio scomodo non tanto al Cavaliere, quanto ad alcuni all'interno della Chiesa stessa. 

Fare partire questo attacco da sinistra sarebbe stato impensabile, oltre che ingiustificato. Altrimenti non si spiega questo tipo di siluramento: se il tema era zittire Boffo sarebbe stato sufficiente chiamare Boffo e minacciarlo di diffondere queste notizie.

Invece così in due giorni è stato immediatamente silurato .