Twitter fagocitato da Facebook?


Come scrive AdAge,  Forrester Research ha recentemente aggiornato le definizioni di… coinvolgimento sociale che aveva definito nel 2007, aggiungendo una categoria: i Convertionalists.

Our research shows that even more than Twitter, people are using social network status updates -- mostly Facebook -- for these same sorts of connections. We call the group that communicates in this way at least once a week "Conversationalists."

Pastedgraphic-1

 

Non che abbiano inventato nulla di nuovo, ma definire uno standard secondo me è stato utile.

Ora, l'articolo di AdAge è interessante perché fa un passettino oltre e si riallaccia a quello che penso da un po'. 

1. a cosa serve Twitter? Premetto che io non uso più FB se non in rari casi, mentre volentieri mi metto su Twitter (via TweetDeck e Tweetie) e lo reputo il migliore strumento di collaborazione al mondo . Quando però mi chiedono a che cosa server Twitter, difficilmente riesco a rispondere… Giustamente l'utente social base, è un utente che va su FB e avendo già lo status, non sente alcuna necessità all'uso di Twitter. (Aggiungo che il 50% del traffico di questo sito arriva da FB e non da Twitter, come sarei tentato a pensare)

2. quanto vale veramente Twitter? Proprio una bella domanda: già di suo, non riesce a fare soldi, ma per di più oggi Forrester ci dice che la gran parte delle persone usa lo Status di Facebook come fosse Twitter, creando di fatto una concorrenza difficile da combattere.