prima esperienza con Google Buzz (che non faccia la fine di MS)

Più che Twitter, mi sembra una brutta (o bella) copia di FriendFeed. Molto in linea con Google ed il concetto di always on (se poi ti danno anche la connessione da 1gbs!!!).  Forse meno utile per l'Italia.

Ho paura che Google sta soffrendo un po' della sindrome di Microsoft: quando fai qualcosa di così grande successo, alla fine fare il passo dopo è veramente difficile.

Google ha rivoluzionato il web con il suo motore, e rivoluzionato il modello di business con ADWords. Offre dei servizi che sono veramente delle killer apps, ma poi però tante altre cose sembrano flop. (Attenzione: non intendo flop a voler dire che non hanno il minimo successo, ma è chiaro che quando uno è il leader, ci si aspetta che faccia sempre di più).

E quando si hanno delle aspettative così alte, è facile deluderle.

Così ad esempio gmail è lentissima, il Nexus One non è paragonabile all'iphone, gli indirizzi su maps non sono precisissmi, oppure la conessione imap di Gmail non è poi così veloce… Un po' come è successo con tanti prodotti MS che tanto male non erano, ma che hanno deluso le aspettative altissime che il pubblico si è fatto.

Io Wave non lo ho capito molto; e non capisco neanche l'utilità di questo Buzz.

A me piace usare il mio client di mail tradizionale, dove posso copiare ed incollare una immagine, ad esempio. Così mi piace usare Tweetdeck per interagire con Twitter. Sono usi e costumi, forse scemi, che però mi bloccano nell'usare gmail via web. 

Figuriamoci Buzz. E poi mi devo ricostruire la lista dei contatti da zero!

Certo è che quel linketto in più sotto a inbox, lo proveranno in tanti; tanti che magari non usano altro prima d'ora.