APPLE iAd non mi convince, ma Game Center mi piace

Il successo, quello vero, è fatto di una strana alchimia di componenti il cui giusto dosaggio è fondamentale.

Ecco perché iAd non mi convince. Strategicamente, visti anche i primi numeri di iPad (soprattutto in merito al video consumption rate, 3 volte tanto quello registrato online), ha senso, ma nella pratica c'è qualcosa che non va.

Non mi convince perché diventa una nicchia, mentre la pubblicità ha dei costi di produzione tali da necessitare uno standard di formati, di piattaforme, etc… Ma non mi convince più che altro per il modello economico: 60% sviluppatore e 40% Apple. 

Scegliere di sviluppare un'applicazione per una piattaforma piuttosto che per un'altra ha dei costi, non banali. É chiaro quindi che devo foraggiare il mio parco sviluppatori con la prospettiva di guadagnare, e guadagnare bene. Già non credo che nessuno possa diventare ricco con la pubblicità online, figuriamoci con quella all'interno di applicazioni mobili, che in media portano a casa qualche decina di migliaia di download. 

Allora da inserzionista mi chiedo: quanto sono disposto a pagare per essere all'interno di un'applicazione che anche da 1 milione di download? Se prendo la metrica del web, molto molto poco. Diciamo che mi convincono a pagare il doppio, anche il triplo… parliamo comunque di decine di migliaia di euro per applicazioni da milioni di giocate. Attenzione: sono numeri che potrebbero diventare pure interessanti, ma se poi la Apple si tiene il 40% diventa veramente pochino.

Viceversa il Game Center è qualcosa che trovo molto intelligente, sia come experience di gioco ed utilizzo, ma soprattutto in termini di business. Giocare è divertente, farlo per soldi può rappresentare un vero e proprio business.