the web is dead: sono d'accordo! Cosa vuol dire progettare un'immagine digitale coordinata


Per la serie: l'avevo detto, mesi ho scritto come sta cambiando il modo di fruire il web. Lo avevo fatto nell'ambito (ma non potevo dirlo!) della riprogettazione della home page di eni.com.



Non ho intenzione di ripetermi su concetti già espressi e che Chris Anderson, non a caso, spiega molto meglio di me. Vi invito pertanto a leggere:


via Andrea





via Chris



Quello che vedo è che il browser sta diventando semplicemente uno dei tanti modi per accedere al contenuto. Il contenuto non è più sul sito web (che ne è solo una delle tante finestre), ma il cuore diventa lo strumento (content manager) che eroga quel contenuto. Il web è sempre di quello per cui è nato: una infrastruttura, non un media!



Pastedgraphic-3




Proprio in questa ottica, qui in dnsee abbiamo ri-progettato l'esperienza d'uso digitale in maniera integrata. Dico digitale e non web, proprio perché il mondo sta cambiando velocemente e quello che abbiamo pensato non è più solo una home page di un sito internet, ma una vera e propria dashboard che sia in grado di accogliere degli elementi (chiamiamoli widget, chiamiamoli apps...) che poi possano vivere nell'universo di strumenti e device (telefoni, tavolette, totem, televisori) attraverso cui la più grande azienda italiana entra in contatto con i milioni e milioni di clienti o stakeholder. 


Questa è la vera coerenza nella comunicazione di oggi.