Se parliamo di social mobile



Il Mobile ed i Social Media sono due mercati i cui tassi di crescita sono esponenziali.


Partiamo dal mobile, che sta vivendo grande fermento per l’avvento degli smartphone, device avanzati che rivoluzionano il modo di interagire di ogni individuo con il mondo. 


L’Italia in particolare è uno dei mercati di maggiore successo per questo tipo di strumenti. Il mercato è dominato in termini numerici da Android / Apple. E’ noto a tutti il successo degli appstore, quello che è meno nota è la percentuale di apps a pagamento su quelle gratis (molto alta) a significare che è già un pubblico maturo.


Tutte le ricerche indicano che il prossimo mercato pubblicitario ad esplodere sarà quello Mobile.


Ma è da un punto di vista sociologico che sta avvenendo un fenomeno veramente interessante. Il telefonino è un device assolutamente più personal di quanto non sia mai stato alcun altro strumento:




  • è sempre in tasca

  • è personalizzabile (suonerie, sfondi, cover)

  • è un oggetto di abbigliamento / moda



Il telefonino dunque serve ad esprimersi ed racconta il proprio modo di essere.


Per questo i Social Network hanno trovato in questo strumento un perfetto contesto dove sviluppare i propri servizi. C’è da ricordare peraltro che mentre il computer era usato principalmente per lavorare, il modello di utilizzo primario del telefonino è  ovviamente quello di comunicare, utilizzando peraltro pattern simili (scrivere SMS).


Altra caratteristica fondamentale è il poter essere always on , quindi sempre in contatto con amici e contatti.


Facebook dichiarava all’inizio dello scorso anno che quasi un quarto dei suoi utenti accedeva più o meno regolarmente via mobile e che questo dato era in crescita vertiginosa. Nello stesso periodo anche Twitter asseriva che l’utilizzo via mobile cresceva a tassi incredibili (+62% in 4 mesi). Foursquare, uno dei fenomeni più incredibili (replicato da Facebook Places e Deals) dell’ultimo anno, è cresciuto nel 2010 del 3400%. Durante il recente superbowl quasi 220K persone hanno comunicato la loro presenza (fisica o virtuale!) con questo strumento.


Ad oggi ha molto mercato con le piccole realtà per la difficoltà delle grandi reti di gestire campagne così LOCAL, ma è un fenomeno che sta cambiando velocemente.


Il social mobile contagia ovviamente solo i più giovani, ma la cosa incredibile che sta aprendo nuovi bisogni di relazionarsi ed esprimersi fino ad oggi ancora non del tutto esplorati.


Non scopro di certo l'acqua calda quando dico che questi due mondi, a loro volta rivoluzionari, combinandosi creeranno un  cambio epocale nella società.