cresce la fiducia dei consumatori nell'advertising online

 


Trust-in-advertising

 

 

E' uscito un recente report di Nielsen che dimostra come il trust dei consumatori sulla pubblicità online sia in forte crescita.

 

E' un chiaro sintomo di come si stia normalizzando il fenomeno internet: da mezzo di frontiera, a strumento innovativo, fino a media di massa. Sono lontani i tempi nei quali i primi banner promuovevano improbabili affari, così come sono lontani i tempi di micrositi con la pubblicità di fantomatici virus sul computer.

 

Il grosso del traffico web di oggi si è istituzionalizzato. Quello che dice Google è legge e la stragrande maggioranza dei minuti spesi online, almeno per l'Italia, sono divisi tra le grandi proprierty (Corriere, l'Espresso, etc...) ed i vari social media (Facebook!). Ma secondo me è proprio la componente social a fare la differenza: da un lato i grandi advertiser che hanno imparato che la pubblicità deve essere onesta, pena immediato sputtanamento online; dall'altro meccanismi che, come quelli di Facebook, addirittura ti permettono di bloccare la pubblicità che non ritengono interessante.

 

In altri termini la pubblicità in rete è un fenomeno sempre più maturo e concreto (bella scoperta!).

 

P.s. altra bella scoperta è che il trust più efficiente è riservato alle segnalazioni di amici, mentre molto più interessante è il 70% sulle opinioni degli sconosciuti! 

 

A questo link è disponibile il report completo