una (ennesima) lezione per i politici italiani direttamente dalla Silicon Valley

Il giorno dopo aver lasciato il suo posto di Deputy Chief of Staff alla Casa Bianca (il nostro segretario, per intenderci, ndr), Jim Messina a preso un aereo per Los Angeles, fatto una visita alla sua fidanzata ed ha iniziato quello che forse è il più highest-wattage crash course in executive management  mai preso.

Inizia così un affasciante articolo di Business Week (ecco il link, leggetelo!) che racconta come Jim Messina, manager della campagna di Obama per la rielezione, stia girando l'america per prendere il meglio del meglio e riportarlo nel programma di Obama.

Incontrare gli imprenditori non è certo una cosa nuova, tutti i politici lo fanno. In Italia i temi sono i soliti: cosa vuoi per farmi avere il tuo appoggio? Quello che fa Messina è invece molto interessante: da Steve Jobs (ovviamente incontrato qualche mese fa), a Schmidt e Spielberg, ha chiesto loro, ognuno secondo la propria eccellenza, come diventare un ottimo manager e come Obama un migliore presidente.

E' un cambio totale di prospettiva.

I politici, che fanno e sanno fare i politici, imparano ad essere manager. Come lo fanno? Sfruttano il loro potere, le loro entrature, per migliorare il loro lavoro, il servizio che danno ai cittadini. 

Ce lo vedete un politico italiano che va a scuola da top manager e parlano come migliorare le cose in Italia e come diventare professionisti migliori? Io no! *

Al limite vedo tanti imprenditori che stanchi di dilettanti della politica pensano provano a darsi da fare loro stessi improvvisandosi politici, cosa per altro poco proficua. 

In un mondo che corre molto molto velocemente, Messina ha chiesto agli uomini che sono la ruota motrice dell'economia (quella vera, non quella virtuale della finanza) e dell'innovazione, come essere al passo con i tempi e come gestire il cambiamento.

Un bella differnza rispetto ad un governo di banchieri, no?

*: Certo il lobbysmo, viva Dio, in America è cosa legale e regolata: in Italia un imprenditore che prova a suggerire qualcosa, piuttosto che un politico che accetta un suggerimento, farebbero addirittura un reato!